Agevolazioni Covid-19

Quali sono le attività escluse dall’agevolazione “Resto al Sud”

Sono escluse dal finanziamento agevolato Resto al Sud (l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno) le attività agricole, libero professionali e il commercio, ad eccezione della vendita dei beni prodotti nell'attività di impresa.

L’elenco dettagliato delle attività non ammissibili è contenuto nell’Allegato n. 1 della Circolare n. 33 del 22/12/2017, che qui riportiamo:

ELENCO DELLE ATTIVITA' ECONOMICHE NON AMMISSIBILI SECONDO LA CLASSIFICAZIONE ATECO 2007

  1. Tutta la sezione A – "AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA" ad eccezione della divisione 03 – "PESCA E ACQUACOLTURA".
  2. Tutta la sezione G – "COMMERCIO ALL'INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVEICOLI E MOTOCICLI" ad accezione della classe 45.20 – "Manutenzione e riparazione di autoveicoli" e della categoria 45.40.3 "Manutenzione e riparazione di autoveicoli".
  3. Tutta la sezione L – "ATTIVITA' IMMOBILIARI" ad eccezione della classe 68.20 – "Affitto e gestione di immobili di proprieta' o in leasing".
  4. Tutta la Sezione M – "ATTIVITA' PROFESSIONALI, SCIENTIFICHE E TECNICHE"
  5. Tutta la sezione O – "AMMINISTRAZIONE PUBBLICA E DIFESA; ASSICURAZIONE SOCIALE OBBLIGATORIA".
  6. Tutta le Sezione T – "ATTIVITA' DI FAMIGLIE E CONVIVENZE COME DATORI DI LAVORO PER PERSONALE DOMESTICO; PRODUZIONE DI BENI E SERVIZI INDIFFERENZIATI PER USO PROPRIO DA PARTE DI FAMIGLIE E CONVIVENZE".
  7. Tutta la Sezione U – "ORGANIZZAZIONI ED ORGANISMI EXTRATERRITORIALI".

Nessun articolo correlato