Legge di Bilancio

Cassa integrazione straordinaria 2022/23 le istruzioni

La riforma degli ammortizzatori sociali introdotta dalla legge di bilancio 2022  ha previsto la concessione di ulteriori settimane di trattamenti di integrazione salariale con un massimo di 52 settimane nel biennio 2022 2023 ai datori di lavoro che impiegano nfino a 15 dipendenti

Inps ha pubblicato ieri il messaggio  1459 -2022 con i dettagli per l'applicazione della misura e le istruzioni operative.  Riepiloghiamo in sintesi destinatari e procedure Uniemens.

CIGS art . 44 comma 11 ter legge 234 2021: a chi spetta

<>Possono accedere alla misura introdotta dall’articolo 44, comma 11-ter, del D.lgs n. 148/2015, i datori di lavoro rientranti nel campo di applicazione della CIGS, , che – avendo raggiunto i limiti massimi di durata complessiva dei trattamenti nel quinquennio mobile stabiliti  affrontano " processi di riorganizzazione e situazioni di particolare difficoltà economica" con nuovo codice evento 145

Avranno accesso i datori di lavoro che rientrano in ambito CIG, compresi quelli recentemente inseriti dalla legge di bilancio ovvero 

  • i datori di lavoro che, nel semestre precedente, abbiano occupato mediamente più di quindici dipendenti e che operano in settori non coperti dai Fondi di solidarietà bilaterali 
  • le imprese del trasporto aereo e di gestione aeroportuale  e  partiti e ai movimenti politici e alle loro rispettive articolazioni e sezioni territoriali, a condizione che risultino iscritti nell'apposito registro registro, senza limite dimensionale

Come precisato dal Ministero del Lavoro e delle politiche sociali nella circolare n. 6/2022, è possibile  fare ricorso ai trattamenti di CIGS,  in deroga a limiti procedurali ordinari come

  •  i limiti di durata complessiva dei trattamenti,
  • al fatto che non sia decorso il "periodo pari a due terzi di quello relativo alla precedente autorizzazione” 
  • in assenza di " interventi correttivi complessi volti a garantire la continuità aziendale e la salvaguardia occupazionale”.

Il nuovo periodo di CIGS può avere una durata massima di 52 settimane fruibili – anche in modo frazionato – nel periodo dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2023.

L'istituto precisa che il limite di spesa di 150 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022 e 2023 verrà monitorato dall'INPS e al raggiungimento della soglia non saranno prese  in considerazione ulteriori domande.

Esposizione Uniemens

 Queste le indicazioni in merito all'esposizione Uniemens per i datori di lavoro :

  • Per i conguagli all’interno dell’elemento DenunciaAziendale /ConguagliCIG/ CIGAutorizzata/ CIGStraord/ CongCIGSACredito/ CongCIGSAltre/ CongCIGSAltCaus, va inserito il nuovo codice causale “L090”, avente il significato di “conguaglio CIGS D.Lgs. n. 148/2015 art.44, comma 11 ter”, relativo ad autorizzazione soggetta o meno al contributo addizionale.
  • Per l’esposizione degli importi dovuti a titolo di contributo addizionale, i datori di lavoro utilizzeranno il nuovo codice causale “E608”, avente il significato di “Ctr. addizionale CIG straordinaria D.Lgs. n. 148/2015 art.44, comma 11 ter” presente nell’elemento CongCIGSCausAdd.