Rubrica del lavoro

CCNL Agenzie viaggi Confcommercio: slittano al 2022 le una tantum

Era   stato firmato da Fiavet  Confcommercio e le organizzazioni sindacali il rinnovo del contratto nazionale di lavoro per i dipendenti delle  imprese e agenzie di viaggio e turismo. Si tratta di circa 40mila lavoratori. Il contratto precedente era scaduto da 6 anni e l'attuale  CCNL  era tata concordata  la vigenza   dal 1° gennaio 2019 fino al 30 settembre 2020.

 Tra le novità da segnalare nell'accordo:

  • aumento salariale a regime di 88 euro al IV livello comprensivo della quota per l’assistenza sanitaria integrativa; verrà erogato in due tranches  di 44 euro ciascuna nelle buste paga  del mese di luglio  e  di novembre. 2019. (si raggiungono i mnimi tabellari minimi  previsti delle altre federazioni di categoria del comparto come Confindustria e Confesercenti.
  • Una Tantum per la carenza contrattuale pari a  270 euro al 4 livello suddivisa in 3 tranche da 90€ 
  • ampliamento della sfera di applicazione, alle imprese che si occupano di organizzazione di eventi, e introduzione di nuovi profili professionali  legati alla digitalizzazione; 
  • valorizzazione della contrattazione decentrata – aziendale o regionale – con l’introduzione di un elemento economico di garanzia di 140 € al IV livello qualora non si perfezioni un accordo entro il mese di aprile 2020.
  •  aggiornamento della normativa sui contratti a tempo determinato, sull’apprendistato e sul part time;
  • è prevista la costituzione di  Commissione Paritetica per valutare congiuntamente le forme di flessibilità previste dal quadro normativo vigente e per l'aggiornamento delle compentenze professionali.
  • introduzione, ferma restando la normale durata del lavoro settimanale effettivo in 40 ore,  della distribuzione multi periodale dell’orario di lavoro con il superamento dell’orario contrattuale in particolari periodi dell’anno fino a 48 ore settimanali per un massimo di 20 settimane e con la pari riduzione dell’orario di lavoro per altrettante settimane.

Lo scorso 10 settembre , a causa del perdurare dell'emergenza COVID le parti hanno firmato un accordo che posticipa:

  1. l'erogazione  delle due tranche di una tantum  previste dall'accordo del 2019  ad aprile e  giugno 2022 e 
  2. l'elemento economico sostitutivo del premio di risultato.

In particolare gli importi UNA TANTUM saranno i seguenti :

  •  Livello 1 – euro 111,00 
  • Livello 2 – euro 101,25
  •  Livello 3 – euro 95,25
  •  Livello 4 – euro 90,00
  •  Livello 5 – euro 84,75
  •  Livello 6 – euro 80,25
  •  Livello 6 S – euro 81,00 
  • Livello 7 – euro 75,00 
  • Quadro A – euro 128,25 
  • Quadro B – euro 118,50 
  • Apprendisti  – euro 60,00

L'intesa prevede che se perdurasse la mancata definizione dei premi di risultato  fino al mese di maggio 2022,  i datori di lavoro saranno tenuti ad erogare con la retribuzione di luglio 2022 i seguenti importi:

  • Livello importo Quadri A, B -euro 186,00
  • Livelli 1, 2, 3 – euro 158,00
  • Livelli 4, 5 – euro 140,00 
  • Livelli 6S, 6, 7- euro 112,00.