Attualità

Contratto di Rioccupazione: confronto con altri incentivi assunzione

Il decreto Sostegni bis  (qui il testo)   ha messo  in campo un nuovo bonus per le assunzioni temporaneo, pensato  per arginare la possibile crisi occupazionale che si preannuncia con la fine del blocco dei licenziamenti dettato dall'emergenza COVID 19

Si tratta del cosiddetto Contratto di rioccupazione  che prevede uno sgravio contributivo totale di 6 mesi nei quali formare il lavoratore per compiti specifici. La misura ha ottenuto  da poco l'attesa approvazione da parte della Commissione europea ma fin dall'istituzione ha  attirato  molte critiche da parte degli addetti ai lavori,  Confidustria, e dei consulenti del lavoro (vedi sotto).

Inps ha pubblicato in data 2 agosto la prima circolare di istruzioni  n. 115 2021, che riassume le condizioni generali, riservando però a un prossimo messaggio  le istruzioni operative sulla domanda e sulle modalità di fruizione da parte dei datori  di lavoro.

Viene preannunciato che la piattaforma di richiesta sarà predisposta  solo a Settembre 2021 ma ancora non sono apparsi avvisi in merito, nalgrado la scadenza sia stata fissata al 30 settembre

  Vediamo di seguito piu in dettaglio cosa prevede il contratto di rioccupazione, quanto è il risparmio che potrebbe consentire ai datori di lavoro, ma anche quali sono le  difficolta applicative che potrebberlo renderlo poco efficace.  

Contratto di rioccupazione: di cosa si tratta

Il contratto di rioccupazione prevede che  le assunzioni a tempo indeterminato realizzate:

  • dal 1 luglio 2021  fino al 31 ottobre 2021 di lavoratori in stato di disoccupazione e
  •   definite con un contratto formativo  di inserimento ( non valgono stabilizzazioni di contratti a termine né contratti di apprendistato) 
  •  con il consenso del lavoratore
  •  godono per 6 mesi di un esonero contributivo totale, con massimo di 3000 euro complessivamente, esclusi i premi e contributi INAIL .

Alla fine del periodo di prova di 6 mesi in caso di mancata conferma dell'assunzione l'importo risparmiato deve essere versato all'INPS.

  •  Sarà attivabile in tutti i settori tranne agricoltura e lavoro domestico. 
  • Come già succede per altri incentivi all'assunzione il datore di lavoro non dovrà aver effettuato licenziamenti  nei mesi precedenti.
  • Il lavoratore non è licenziabile durante il periodo di formazione 

Contratto di rioccupazione  il risparmio   a confronto con gli altri incentivi per assunzioni

Il Sole 24 ore in un ampia analisi  ha evidenziato  i possibili sconti contributivi  del nuovo contratto di rioccupazione confrontandoli con altre agevolazioni in vigore

Le percentuali di sconto, che si allineano abbastanza ai principali esoneri in vigore, rispetto ad una assunzione ordinaria sono i seguenti :

tipologia di lavoro e livello esonero  under 36  Sgravio contributivo donne legge 178 2020 Contratto Rioccupazione
commesso 1 livello 1 liv CCNL terziario 16,3 16,3% 16,3%
operaio industria 5 liv. CCNL metalmeccanici industria  19,5 19,5 19,5
operaio alimentare 4 liv CCNL Alimentari artigianatp 19,8 19,8 19,8
cameriere  3 liv CCNL pubblici esercizi 21,7 21,7 21,7

Contratto di disoccupazione: le difficoltà applicative

I SOGGETTI BENEFICIARI

Viene fatto presente  innanzitutto che la norma richiede lo stato di disoccupazione e ciò comporta l'esclusione dei lavoratori in cassa integrazione ordinaria che  possono essere i primi oggetto di licenziamento, a seguito del DL 99/2021. Quindi proprio la categoria che si cerca di proteggere non riuscirebbe a fruire del nuovo incentivo.

LA TEMPISTICA 

La durata prevista di 6 mesi e soprattutto la scadenza già fissata al 31 ottobre fanno temere l'impossibilità  di entrare in vigore perché manca ancora il  decreto attuativo e le istruzioni INPS, anche se l'approvazione della COmmissione Europea potrebbe ora dare la giusta accellerazione 

I VINCOLI PER I DATORI DI LAVORO

  1. Il  datore di lavoro  NON deve aver  effettuato licenziamenti nei sei mesi precedenti e deve impegnarsi anche per i  successivi 
  2. non deve avere in atto sospensioni dal lavoro legate a una crisi o riorganizzazione aziendale per lavoratori allo stesso livello

Questi vincoli sono quelli ordinari per tutti gli incentivi alle assunzioni .  Per il caso specifico e in questo particolare  momento storico  ovviamente  sono difficoltà aggiuntive per l'efficienza di una misura che comunque ha un costo preventivato di quasi 800 milioni di euro nel solo 2021 .

La presidente del Consiglio nazionale dei Consulenti del lavoro  Calderone ha affermato  che in questo momento un altra misura di nicchia aggiunge solo confusione mentre "sarebbe stata auspicabile una misura ampia", immediatamente applicabile e "senza particolari distinzioni di categorie".