Rubrica del lavoro

Decreto agosto: proroga cassa integrazione e divieto licenziamenti

Il decreto agosto che il Governo ha  approvato il 7 agosto  prevede la proroga della Cassa integrazione speciale per 18 settimane differenziandola per le imprese che hanno perso piu’ del 20% del fatturato e legandola al divieto di licenziamento. 

La nuova cassa integrazione speciale Covid dovrebbe essere quindi : 

  • Gratuita per 9 settimane
  • Gratuita per le rimanenti 9 settimane solo per le aziende che hanno perso almeno il 20% del fatturato nel primo semestre 2020 rispetto al 2019
  • a pagamento con un contributo del 9% o 18% rispettivamente se si è perso meno del 20% di fatturato o se non si è avuto perdita di fatturato

Se l’impresa si avvale della Cassa integrazione non potrà licenziare per le successive 18 settimane. Il blocco dei licenziamenti, istituito con il Decreto Cura Italia di Marzo e molto contestato  viene quindi prorogato ma solo per le aziende in CIG.

Chi ha utilizzato la cassa integrazione nei mesi di maggio e giugno inoltre potrà non pagare i contributi previdenziali per 4 mesi a condizione che blocchi i licenziamenti. 

Il governo in sostanza concede aiuti alle imprese, attraverso la Cassa integrazione o lo sgravio contributivo al 100% per 4 mesi chiedendo in cambio di non licenziare i lavoratori. 

Altre misure in tema di lavoro riguardano la possibilità di rinnovo dei contratti a termine senza causale e uno sgravio contributivo per le assunzioni a tempo indeterminato per sei mesi con il tetto di 8.060 euro. 

Sempre in tema lavoro vengono previsti sgravi contributivi del 20% per  i lavoratori dipendenti con sede in Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna.