Lavoro estero

Distacco transnazionale: attivo il portale UE RTPD

Dal 2 febbraio 2022 è operativo il portale pubblico connesso   al sistema di informazione del mercato interno (IMI), sul quale potrà essere trasmessa alle autorità competenti di uno Stato membro la dichiarazione di distacco dei conducenti da parte degli operatori del settore del trasporto su strada, ai sensi dell'art. 1 della Direttiva UE 2020/1057. 

Si tratta del portale RTPD  (Road Transport Posting Drivers) attivato dalla Commissione  per consentire in modo omogeneo e automatico la trasmissione delle dichiarazione di distacco. E' richiesta in primo luogo  la registrazione degli operatori  e la creazione di account di accesso  con Login EU

Il Portale   è utilizzabile in tutte le lingue degli Stati ed è accessibile al seguente link: https://www.postingdeclaration.eu/landing

Dal Portale RTPD è possibile anche : 

  • consultare FAQ e tutorial video che illustrano le funzionalità del sistema,
  •  dialogare con le Autorità di controllo
  •  trasmettere la documentazione relativa alle operazioni di distacco. 

Sono disponibili anche un documento con le istruzioni operative per la registrazione e un manuale d'uso  con videotutorial.

La dichiarazione di distacco nel RTPD

Il modulo della dichiarazione di distacco disponibile sul portale contiene tutte le informazioni obbligatorie che gli operatori devono fornire  (contrassegnati da un asterisco rosso nel modulo sul portale.)  che sono

  1.  . l'identità dell'operatore, almeno sotto forma di numero della licenza comunitaria, se disponibile; 
  2. i recapiti di un gestore dei trasporti o di un'altra persona di contatto nello Stato membro di stabilimento per mettersi in contatto con le autorità competenti dello Stato membro ospitante in cui sono prestati i servizi e per inviare e ricevere documenti o avvisi; 
  3.  l'indirizzo della residenza e il numero della patente di guida del conducente
  4.  la data di inizio del contratto di lavoro del conducente e la legge ad esso applicabile; 
  5. le date previste per l'inizio e la fine del distacco; 
  6. . le targhe dei veicoli a motore; 
  7. il tipo di trasporto effettuato (merci, trasporto di passeggeri, itrasporti internazionali, trasporti di cabotaggio); 

Il modulo  contiene anche informazioni supplementari che non sono obbligatorie da compilare ma che si consiglia di fornire se disponibili (ad esempio il numero di partita IVA dell'impresa, il numero della patente di guida del conducente, ecc.).Se mancano alcuni campi obbligatori, non è possibile salvare la dichiarazione. 

ATTENZIONE:   NON è necessario presentare una dichiarazione di distacco quando il conducente effettua esclusivamente operazioni bilaterali. 

 Inoltre, i conducenti non sono considerati distaccati quando transitano in uno Stato membro senza caricare o scaricare merci. Tuttavia, se il conducente effettua anche altri tipi di operazioni (ad esempio cabotaggio) in/da/verso uno Stato membro diverso dallo Stato membro di stabilimento, sarà considerato distaccato in tale Stato membro e  va presentata una dichiarazione di distacco per quel conducente allo Stato membro in cui viene  distaccato.