Formazione e Tirocini

Fondo Nuove Competenze 2022: tutte le novità

A partire dli  13 dicembre è possibile inviare le domande di partecipazione al nuovo avviso pubblico del Fondo nuovo competenze 2022. 

Ma ATTENZIONE  è stato pubblicato un decreto integrativo,  n. 345 del 12 dicembre 2022, con modifiche che  specificano:

  •   i tempi di rendicontazione (molto stringenti) cui i datori di lavoro possono fare riferimento, e
  •  le modalità con cui i fondi paritetici interprofessionali  possono  intervenire  anche quando finanziano solo una parte della formazione.

Sono state anche integrate le FAQ (QUI IL TESTO)  che chiariscono alcuni dubbi  ( vedi ultimo paragrafo)

 Fondo nuove competenze 2022: novità

L'avviso ANPAL  in attuazione del decreto del Ministero del lavoro  (pubblicato il 3 novembre scorso)  ha rifinanziato e modificato parzialmente le modalità di partecipazione  al programma di finanziamento della formazione dei lavoratori nei casi di riorganizzazione aziendale concordata con  le rappresentanze sindacali.  In fondo all'articolo  sono disponibili gli allegati al bando.

Le principali novità, rispetto al precedente avviso sono due:

  1. gli interventi riguardano principalmente  il sostegno alle imprese che affrontano  cambiamenti connessi alla doppia transizione digitale ed ecologica. 
  2. si prevede il  pieno coinvolgimento dei Fondi interprofessionali, a garanzia dell’efficacia e della qualità dei percorsi formativi  e la scadenza per le manifestazioni di interesse è fissata  al 31 dicembre 2022.

L'avviso fissa anche le seguenti scadenze:

  • 31 dicembre firma degli  accordi con le rappresentanze sindacali
  • 23 febbraio  termine massimo per l'invio delle domande con i i progetti formativi  sull’apposita piattaforma informatica MyANPAL. 

La gestione  delle domande è   affidata ad ANPAL con il supporto di AnpalServizi    e  all' INPS  per  la parte riguardante le verifiche e le erogazioni finanziarie. 

I progetti formativi devono avere una durata minima per ciascun lavoratore coinvolto di 40 ore e massima di 200 ore. 

Il contributo massimo complessivo riconoscibile per ciascuna istanza non potrà  superare  i 10 milioni di euro. 

Ogni lavoratore può chiedere una anticipazione  fino al  40% del contributo concesso, previa presentazione di una fidejussione.

Il commissario  Anpal Raffaele Tangorra  ha sottolineato  l'importanza   del Fondo che  nella prima edizione ha consentito il finanziamento di 14.000 aziende,  con  700 mila lavoratori  coinvolti   in percorsi di formazione e riqualificazione.

Decreto integrativo e FAQ ANPAL 12.12.2022

Il nuovo decreto commissariale modifica in particolare i  paragrafi 4, 7 e 9 dell'Avviso , precisando che il datore di lavoro deve  scegliere al momento della  presentazione della domanda  se vuole svolgere le  formazione :

  1. "nei primi 110 giorni dall’approvazione della domanda e provvedere alla rendicontazione nei successivi 40".
  2. oppure svolgere le attività "entro e non oltre 150 giorni dalla data di comunicazione di approvazione dell’istanza" come indica il primo decreto .

Attenzione in una faq si precisa che  «non sono previste proroghe, per alcun motivo, né per l’erogazione della formazione né per l’invio saldo».

La modifica è dunque un ulteriore vincolo  temporale nella realizzazione dei percorsi formativi, di cui è poco chiara la motivazione.

La seconda modifica chiarisce invece precisa che i datori di lavoro aderenti  devono rivolgersi al proprio  fondo interprofessionale anche se c’è una copertura parziale dei costi, purche l'attività formativa  sia realizzata secondo le regole  del Fondo Nuove Competenze, mentre , i datori di lavoro che non aderiscono ai fondi interprofessionali possono  avvalersi di altre società terze.

Altre precisazioni delle faq  chiariscono che:

  • è ammessa la formazione in presenza e quella a distanza, anche asincrona.
  • l'erogazione puo avvenire tramite una società del gruppo del datore di lavoro richiedente purche abbia un diverso codice fiscale.
  • ogni datore di lavoro può presentare solo una richiesta di valore totale non superiore a 10 milioni di euro
Allegati: