Rubrica del lavoro

INAIL: passaggio a SPID dal 1.12.2020 per professionisti e patronati

il  recente decreto-legge "Semplificazioni" n. 76/2020 convertito in legge 120 -2020  ha modificato il Codice dell’amministrazione digitale  imponendo l’obbligo delle pubbliche amministrazioni di utilizzare esclusivamente le identità digitali standard per identificare i cittadini per l'accesso ai servizi online. Con la circolare n. 36 del 20.10.2020 l'istituto di assistena contro gli infortuni sul lavoro, chiarisce  quindi il piano di transizione dai codici di accesso INAIL alle identità digitali  SPID, CIE o CNS per i propri servizi.

Sono previsti diversi step nella transizione , differenziati per categoria di utenti. 

In sintesi :

La prima fase dal 1° dicembre 2020  riguarda gli Istituti di patronato e di assistenza sociale e i soggetti registrati nei seguenti gruppi/profili :

a) Agronomi e dottori forestali

b )Agrotecnici e agrotecnici laureati

c) Avvocati

d) CAF imprese

e) Centro servizi per il volontariato

f) Consorzi Società Cooperative

g) Consulenti del lavoro 

h) Dottore commercialista ed esperti contabili

i) Periti agrari e peritiagrari laureati

j) Raccomandatari marittimi

k) Servizi di associazione -Non società

l) Servizi di associazione –Societàm)Società capogruppo

n) Società tra professionisti (STP)

o) Tributaristi, revisori e altri professionisti per imprese senza dipendenti.

che dalla data del 1 dicembre 2020 dovranno accedere ai servizi in rete e online dell’Inail esclusivamente tramite SPID, CIE e CNS.

2. Nella seconda fase, dal 28 febbraio 2021, inoltre non saranno più rilasciate nuove credenziali Inail a nessuna categoria di utenti. I nuovi soggetti che richiederanno l’abilitazione ai servizi online Inail dovranno utilizzare come esclusiva modalità di accesso SPID, CIE e CNS. Anche in questa fase, per i soggetti già registrati e non appartenenti alle categorie indicate nella fase 1, rimarranno valide le credenziali precedentemente rilasciate fino a nuova data stabilita da Inail e comunque non oltre il termine del 30 settembre 2021 come previsto dalle disposizioni di legge.

3. La terza fase dal 1° marzo 2021 riguarda gli utenti registrati nel profilo Amministrazioni statali in gestione per conto dello Stato.Gli utenti appartenenti a tale categoria, sia nuovi che già registrati,dal 1°marzo 2021 dovranno accedere ai servizi in rete e online dell’Inail esclusivamente tramite SPID, CIE e CNS.

4. A seguito del completamento delle fasi di transizione, dal 1° ottobre 2021 sarà operativo esclusivamente l’accesso con SPID, CIE e CNS per tutti gli utenti.

In base all’andamento del piano di transizione, l’Istituto si riserva la possibilità di individuare nel mese di maggio 2021 una o più ulteriori fasi che riguarderanno le altre categorie di utenti.