Rubrica del lavoro

Pensione lavori usuranti: domande entro il 2 maggio

L’INPS, con il messaggio n. 1201 del 16 marzo 2022,  ha fornito le istruzioni per la presentazione, entro il 1° maggio 2022, che slitta al 2 per il giorno festivo) delle domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti, con riferimento ai soggetti che perfezionano i  requisiti nell’anno 2023, ai fini del pensionamento anticipato.

L'istituto sottolinea che la domanda può essere presentata anche dai lavoratori dipendenti del settore privato che raggiungono il diritto alla pensione di anzianità con il cumulo della contribuzione versata in una delle gestioni speciali dei lavoratori autonomi.

Vengono richiamate per maggiori dettagli le  istruzioni fornite con la circolare n. 90 del 24 maggio 2017 e con la circolare n. 59 del 29 marzo 2018 e sono fornite le tabelle per le diverse categorie di lavoratori con la specifica dei requisiti contributivi e di anzianità richiesti .

In particolare,  la citata circolare n. 90 del 2017 ha precisato che  i requisiti pensionistici vigenti alla data del 31 dicembre 2016 non sono adeguati alla speranza di vita fino al 31 dicembre 2026.

La domanda di riconoscimento del beneficio deve essere presentata telematicamente, corredata dal modulo “AP45” e dalla documentazione minima richiesta.

Si sottolinea infine che la presentazione della domanda di riconoscimento del beneficio oltre il termine del 1° maggio 2022 comporta   il differimento della decorrenza del trattamento pensionistico anticipato pari a:

a) un mese, per un ritardo della presentazione inferiore o pari a un mese;

b) due mesi, per un ritardo della presentazione superiore a un mese e inferiore a tre mesi;

c) tre mesi, per un ritardo della presentazione pari o superiore a tre mesi.

Pensione lavori usuranti tabelle  requisiti per le diverse categorie

  1.  Lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti; lavoratori addetti alla cosiddetta “linea catena”; conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo e 
  2. lavoratori notturni  a turni per un numero di giorni lavorativi pari o superiori a 78 all’anno  o  per tutto l'anno lavorativo

PERIODO DI MATURAZIONE DEI REQUISITI dal 01.01.2023 al 31.12.2023

LAVORATORI DIPENDENTI

LAVORATORI AUTONOMI

Anzianità contributiva

Requisito anagrafico

Quota (somma età e anzianità contributiva)

Anzianità contributiva

Requisito anagrafico

Quota (somma età e anzianità contributiva)

almeno 35 anni

minimo 61 e 7 mesi

97,6

almeno 35 anni

minimo 62 e 7 mesi

98,6

3 . Lavoratori notturni a turni occupati per un numero di giorni lavorativi da 64 a 71 all’anno:

PERIODO DI MATURAZIONE DEI REQUISITI dal 01.01.2023 al 31.12.2023

LAVORATORI DIPENDENTI

LAVORATORI AUTONOMI

Anzianità contributiva

Requisito anagrafico

Quota (somma età e anzianità contributiva)

Anzianità contributiva

Requisito anagrafico

Quota (somma età e anzianità contributiva)

almeno 35 anni

minimo 63 e 7 mesi*

99,6*

almeno 35 anni

minimo 64 e 7 mesi*

100,6*

 4 . Lavoratori notturni a turni occupati per un numero di giorni da 72 a 77 all'anno

PERIODO DI MATURAZIONE DEI REQUISITI dal 01.01.2023 al 31.12.2023

LAVORATORI DIPENDENTI

LAVORATORI AUTONOMI

Anzianità contributiva

Requisito anagrafico

Quota (somma età e anzianità contributiva)

Anzianità contributiva

Requisito anagrafico

Quota (somma età e anzianità contributiva)

almeno 35 anni

minimo 62 e 7 mesi

98,6

almeno 35 anni

minimo 63 e 7 mesi

99,6