Uniemens / LUL adempimenti

Pin INPS da domani 1 ottobre fine delle richieste

Da domani cessa la possibilità di richiedere il PIN INPS in vista del passaggio  all'utilizzo dello SPID per tutti i servizi  online delle pubbliche amministrazioni. 

Si potrà ancora utilizzare comunque   il PIN in possesso degli utenti,e potrà essere rinnovato alla naturale scadenza fino alla conclusione della fase transitoria la cui data verrà successivamente definita.

Il passaggio da PIN a SPID infatti  non ha effetti sul servizio di PIN temporaneo. Gli utenti che accedono ai servizi INPS attraverso le credenziali SPID, CNS o CIE potranno, infatti, continuare a richiedere il PIN telefonico temporaneo utile per la fruizione dei servizi tramite Contact Center. Attraverso la funzionalità “PIN TELEFONICO” presente su MyInps è possibile scegliere di generare un PIN temporaneo con validità  di un giorno, una settimana, un mese o tre mesi.

 Nella circolare 87 del 17 luglio l'Iistituto ha fornito le istruzioni relative alla fase transitoria che parte domani 1 ottobre 2020 e di cui non è stata ancora definita la scadenza finale. E' stata inoltre predisposta una pagina informativa completa sul sito www.inps.it 
La circolare ricorda che dal 2012, attraverso il sistema di identificazione degli utenti con il codice PIN dedicato, l'Istituto ha iniziato da offrire sul web l’intera gamma dei servizi dalle domande telematiche per bonus, famiglie. indennità , pensioni ecc.
Successivamente, l’Istituto ha permesso l'accesso nei propri sistemi informatici anche con gli altri strumenti di autenticazione previsti dal Codice dell’Amministrazione Digitale,ovvero:

  •  la Carta Nazionale dei Servizi,
  •  la Carta di Identità Elettronica e 
  • il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID),  rilasciato a cittadini e imprese dal 2016.

L’Istituto intende  ora procedere allo switch-off dal PIN allo SPID in considerazione degli evidenti vantaggi di semplificazione del rapporto dei cittadini con la pubblica Amministrazione attraverso un unico sistema identificativo. Si ricorda che da marzo 2020 SPID è già l'unico codice di accesso digitale ai servizi del Ministero del lavoro come  CLIC LAVORO.

(Sul tema  leggi anche "SPID professionisti in vigore dal 2.12.2019") 

Con il Ministero per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, l’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID) e il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali,  è stato concordato di procedere dal  1° ottobre 2020 come data a partire dalla quale non saranno più rilasciati PIN Inps.